Lo stilista sdraiato

Sono autore del tutto orizzontale. Non riesco a pensare se non sto sdraiato, sul letto oppure allungato su una divano e con una sigaretta o un caffè in mano. Devo sbuffare e sorseggiare. Man mano che avanza il pomeriggio passo dal caffè al tè alla menta, allo sherry e al Martini. No, non uso una macchina da scrivere. Non all'inizio. Scrivo la mia prima versione a mano (matita). Poi faccio una completa revisione, sempre scrivendo a mano.

Essenzialmente penso di essere uno stilista, e gli stilisti notoriamente sono facili a ossessionarsi per la posizione di una virgola o per il peso di un punto e virgola. Ossessioni di questo tipo, e il tempo che perdo a coltivarle, mi irritano oltre la sopportazione.

— Truman Capote, The Paris Review numero 18, 1958

Hammerbrook - City can this really be true?

Commenti

Post più popolari